Condividi
Aggiorna abbonamento
Grazie per la sottoscrizione!
Iscriviti a Fatto in Russia oggi e ricevi le notizie più interessanti sul business, l'esportazione e la cultura russa oggi!
Social media e abbonamento RSS

AEROGRIN JSC

Una società russa fondata da Yuri Kriulin, un ingegnere aeronautico di Irkutsk, sta producendo l'ultimo modello di centrale eolica solare.

Aerogrin è stata fondata nel 2011, quando lo sviluppo di un nuovo modello da parte di Yuri Kriulin è stato temporaneamente completato. Nel 2012 il team ha già brevettato la turbina eolica, e nel 2014 è stata tra le 10 migliori invenzioni russe nella TOP 10 nel campo della "tecnologia pulita". Secondo gli sviluppatori, il modello creato non è un know-how assoluto nella produzione di turbine eoliche, ma la sua soluzione aerodinamica ha contribuito a far fronte a uno dei problemi più comuni di tali installazioni.

Tra i vantaggi va notato che il modello creato dall'ingegnere di Irkutsk è in grado di lavorare in caso di vento forte e di uragano. L'impianto eolico può essere facilmente fissato ai tetti degli edifici grazie ad una leggera struttura in plastica. L'invenzione è caratterizzata da un basso livello di rumore di 30 dB, mentre altri dispositivi simili, questa cifra raggiunge i 45 - 60 dB.

A cosa serve? Ad esempio, oggi negli USA, per installare una centrale eolica solare nel settore con case private è necessario il permesso di tutti i vicini perché i modelli di vento con le pale sono rumorosi, e anche perché i vicini sono contrari a guardare la rotazione costante delle pale. Infatti, ci sono persone che si lamentano dei problemi di salute mentale per il fatto che vedono costantemente le pale in rotazione davanti ai loro occhi. A causa del fatto che la carenatura del modello, creata da Aerogreen, è costituita da un corpo fonoassorbente, il rumore si riduce di tre volte e il funzionamento della turbina eolica è quasi inascoltato.



  • Una soluzione aerodinamica unica nel suo genere, brevettata in Germania

  • Il nuovo modello è unico nel ridurre i possibili rischi ambientali

  • Nei prossimi tre anni, l'azienda prevede di raccogliere 12 milioni di dollari per sviluppare ed espandere la propria produzione.