La holding agricola russa costruirà un complesso di serre in Uzbekistan per 15 miliardi di rubli
2021-04-11 11:03

La holding agricola russa costruirà un complesso di serre in Uzbekistan per 15 miliardi di rubli

La holding agroindustriale russa Eco-Culture sta costruendo un complesso di serre per la coltivazione di pomodori in Uzbekistan. L'investimento totale nel progetto ammonterà a circa 15 miliardi di rubli.

La prima fase dovrebbe essere lanciata quest'anno, con due miliardi di rubli investiti nella prima fase, ha riferito l'agenzia di stampa RIA Novosti.

Il complesso occuperà 150 ettari, coltiverà pomodori in casa tutto l'anno.

Secondo i piani della società, entro il 2024 il volume di produzione nelle nuove serre supererà le 80 mila tonnellate all'anno. I pomodori saranno forniti alla Russia, e in futuro l'azienda intende esportare verdure fresche nel Golfo Persico e in Asia.

Già ora si stanno costruendo serre su un'area di quasi 13 ettari nella prima fase. La loro messa in funzione è prevista per la metà dell'estate. Allo stesso tempo è in costruzione un centro di vendita all'ingrosso e di distribuzione che dovrebbe occupare 10 mila metri quadrati.

L'azienda agricola "Eko-kultura" è uno dei più grandi produttori di verdure in serra in Russia. Il complesso agricolo possiede serre nel territorio di Stavropol, Leningrado, Tula, Lipetsk e Voronezh. Produce principalmente cetrioli, pomodori e lattuga.

Prodotto in Russia.

Autore: Ksenia Gustova